Mobirise

La battaglia dei pedali 

Gino Bartali, un ragazzo controvento

Venerdì 31 gennaio 2020


La Piccionaia
Gino Bartali nel settembre del 2013 è stato riconosciuto come "Giusto tra le Nazioni” per il suo impegno come corriere durante l'occupazione tedesca: il ciclista, nascondendo documenti falsi nella canna e nel sellino della sua bicicletta, salva ottocento persone dalla deportazione nei lager.
Tre giovani attori raccontano in modo ironico, poetico e a volte commovente i sogni e le imprese di "Ginettaccio" che incantò l'Italia con la sua bicicletta e le sue meravigliose imprese. Una vita, fin da bambino, disseminata da salite, scelte difficili e vittorie conquistate con grande fatica, vissuta attraversando guerra e pericoli. Rischiando la propria vita in nome dell’umanità. La vita di un uomo che visse controvento, tenendo segrete fino alla morte le sue imprese più grandi; un invito alla fatica e al coraggio per le nuove generazioni.

Drammaturgia e regia: Ketti Grunchi
In scena: Aurora Candelli, Francesca Bellini, Julio Escamilla
Età consigliata: 13 – 19 anni
Sito web compagnia: www.piccionaia.it

amp template